Comunicazioni

Elezioni rappresentanti di classe

Martedì 6 novembre si svolgeranno le elezioni dei rappresentanti di classe degli alunni e dei genitori rinviate per l’ordinanza del sindaco del Comune di Roma che ha disposto l’interruzione delle attività nelle scuole per il giorno 30 ottobre. Le elezioni seguiranno le stesse modalità indicate nelle circolari 45 e 46.


Rinnovo annuale dei rappresentanti degli studenti 6 novembre 2018

MATTINA:
L’assemblea di classe si terrà separatamente classe per classe durante la I ora, in tutte e tre le sedi. Ciascuna assemblea degli allievi sarà presieduta dai docenti in orario.
Il docente della II ora presenzierà all’insediamento del seggio e permarrà nella classe, per fornire le opportune informazioni agli allievi e per vigilare sulle elezioni in corso, fino al termine delle operazioni elettorali (insediamento del seggio elettorale, votazione , spoglio dei voti, verbalizzazione dei risultati).
Le  buste  dovranno essere   riconsegnate alla segreteria didattica.
Per ciascuna classe devono essere eletti: 2 rappresentanti.

SERALE
La stessa procedura vale per i corsi serali. Per ciascuna classe devono essere eletti tre rappresentanti.

Rinnovo annuale dei rappresentanti dei genitori nei consigli di classe  a.s. 2018/2019

Le votazioni per eleggere i rappresentanti nei consigli di classe si terranno  il giorno 6 novembre 2018, nelle sedi di appartenenza dei propri figli,  quindi nella   sede centrale (Viale della Primavera), nella sede associata IPSIA Europa  (Via Trinchieri)  e nella sede Succursale (via delle Alzavole )  secondo il seguente orario:

DALLE 16:00 ALLE 17:00  ASSEMBLEA DI CLASSE introdotta dal docente coordinatore di classe

DALLE 17 ALLE 18:30 VOTAZIONI

SI RACCOMANDA ai coordinatori di accertarsi che gli allievi abbiano trascritto sul diario la data delle elezioni dei rappresentanti di classe per la componente genitori e che le famiglie abbiamo preso visione dell’informazione firmandola

 

SOSPENSIONE DELLE ATTIVITA’ DIDATTICHE
MARTEDI’ 30 OTTOBRE 2018
 

La Sindaca di Roma, al fine di prevenire situazioni di pericolosità dovute alla particolare situazione meteorologica, ha disposto, con l’ordinanza n° 189 del 29 ottobre 2018,la sospensione delle attività educative e didattiche anche per la giornata di martedì 30 ottobre 2018 di tutte le scuole di ogni ordine e grado in tutto il territorio cittadino.

LINK ALL’ORDINANZA

 

Le elezioni per il rinnovo delle cariche dei rappresentanti di classe (alunni e genitori) sono rinviate a data da destinarsi.

 

 

SOSPENSIONE DELLE ATTIVITA’ DIDATTICHE
LUNEDI’ 29 OTTOBRE 2018
 

La Sindaca di Roma, al fine di prevenire situazioni di pericolosità dovute alla particolare situazione meteorologica, ha disposto, con l’ordinanza 187 del 28 ottobre 2018,la sospensione delle attività educative e didattiche per la giornata di lunedì 29 ottobre 2018 di tutte le scuole di ogni ordine e grado in tutto il territorio cittadino.

LINK ALL’ORDINANZA

 

ELEZIONI

Il giorno 30 ottobre, martedì, si svolgeranno le elezioni per il rinnovo delle cariche dei rappresentanti di classe componente alunni e componente genitori.

Le elezioni si svolgeranno secondo le seguenti modalità:

ALLIEVI

1)  CORSO MATTINA:

L’assemblea di classe si terrà separatamente classe per classe durante la I ora, in tutte e tre le sedi.

Ciascuna assemblea degli allievi sarà presieduta dai docenti in orario. L’assemblea si terrà nella I ora, mentre nella II si terranno le votazioni e lo spoglio. Per ciascuna classe devono essere eletti due rappresentanti.

SERALE

La stessa procedura vale per i corsi serali. Per ciascuna classe devono essere eletti tre rappresentanti

2) GENITORI

Sempre il 30 ottobre secondo la sede di appartenenza della classe (Viale Primavera, via delle Alzavole e via Romolo Trincheri) :

  1. Dalle 16:00 alle 17:00 assemblea di classe
  2. dalle 17 alle 18:30 votazioni

Si ricorda ai coordinatori che devono essere presenti nell’aula assegnata alla classe a partire dalle ore  16:00.  

Per ciascuna classe verranno eletti due rappresentanti.

 Inizio lezioni dell’anno scolastico (modalità)

Il giorno 17 settembre inizieranno le lezioni dell’anno scolastico 2018-19.

L’orario sarà il seguente:

SEDE CENTRALE Viale della Primavera
Classi prime geometri  ore 8 in Aula Magna (accompagnati possibilmente dai genitori)
Classi prime commerciali ore 9 in Aula Magna (accompagnati possibilmente dai genitori)
Tutte le altre classi entreranno alle 09.15. Le lezioni per tutti termineranno alle ore 13:00.

SEDE SUCCURSALE Viale delle Alzavole e SEDE EUROPA
L’inizio sarà sempre il 17 settembre ma con queste modalità:
Classi prime alle 08.00 in Aula Magna (accompagnati possibilmente dai genitori).
Tutte le altre classi entrano alle 09:00. Le lezioni per tutti termineranno alle 13:00. Ricreazione 10.50-11.10

Istruzione per adulti (corso serale)
Il corso istruzione per adulti inizierà il 17 settembre con il seguente orario: dalle ore 18:00 alle ore 21:00.

Giorni di lezione dal lunedì al venerdì


Giovedì  13 settembre saranno pubblicati  sul registro elettronico
gli esiti degli esami per gli alunni con il giudizio sospeso


 


a.s. 2018-2019

percorso alternativo: Menu -> Didattica -> Libri di testo a.s. 2018-2019


Verbale di aggiudicazione gara “Servizio distributori automatici”


La scuola dal giorno 1 settembre 2018 non accetterà più
le comunicazioni delle messe a disposizione (MAD)

 

Pubblicata all’albo la graduatoria provvisoria

del personale ATA – Terza fascia

CLICCA QUI

 

Calendario delle verifiche degli allievi con giudizio sospeso.

Calendario degli scrutini degli allievi con giudizio sospeso.

Il 1° settembre 2018, dalle ore 10.00 alle ore 11.30, è convocato il Collegio dei Docenti che segnerà, come di consueto, l’inizio ufficiale dell’anno scolastico. 

Il 1° settembre 2018, dalle ore 11.30 alle ore 12.30, si avrà la riunione per materie nella quale verrà definita la prova per i ragazzi che hanno il giudizio sospeso.


     Roma,  3 luglio 2018 

 

                                                                                       IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof.ssa Wanda Giacomini
Firma autografa omessa ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs. n. 39/1993

 

Ieri , purtroppo, è venuta a mancare

la nostra cara collega Ida Cocchianella.

 

Le esequie si terranno domani 3 aprile alle ore 11:00

presso la chiesa di San Giustino in Viale Alessandrino, 144.

 

 

Il 10 febbraio di ogni anno si celebra il Giorno del Ricordo, una solennità civile nazionale italiana istituita con la legge 30 marzo 2004 n. 92, allo scopo di conservare e rinnovare «la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale».

Circolare del MIUR sul “GIORNO DEL RICORDO” 10 FEBBRAIO 2018

 


Linee guida nazionali “Per una didattica della Shoah a scuola”

L’Italia ha formalmente istituito la giornata commemorativa, nello stesso medesimo giorno, alcuni anni prima della corrispondente risoluzione delle Nazioni Unite: essa ricorda le vittime dell’Olocausto, delle leggi razziali e coloro che hanno messo a rischio la propria vita per proteggere i perseguitati ebrei, nonché tutti i deportati militari e politici italiani nella Germania nazista.

Gli articoli 1 e 2 della legge n. 211 del 20 luglio 2000 definiscono così le finalità e le celebrazioni del Giorno della Memoria:

« La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.
In occasione del “Giorno della Memoria” di cui all’articolo 1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere. »