gestione acque
I.P.S.I.A. "EUROPA"

Gestione delle acque e risanamento ambientale

Cos'è

Il Diplomato di istruzione professionale nell’indirizzo “Gestione delle acque e risanamento ambientale” interviene nella tutela e nella gestione delle acque sotterranee, superficiali interne e marine. Si caratterizza per la conoscenza nei processi e degli impianti e per l’acquisizione delle tecniche di intervento operativo per la tutela del territorio con particolare riferimento alla gestione delle risorse idriche e ambientali ed ha competenze multidisciplinari di base, in ambito tecnico professionale, per poter svolgere mansioni in sicurezza, nel rispetto dell’ambiente, nella gestione delle acque, delle reti idriche e fognarie, degli impianti e nella attività di risanamento.

COMPETENZE

  • collabora alla gestione e manutenzione delle sorgenti, dei corsi d’acqua dei laghi e degli invasi artificiali o fortemente modificati, delle canalizzazioni di bonifica e degli alvei fluviali e delle coste;
  • interviene nel rispetto delle normative vigenti, nell’ambito di competenza, in tema di acque, smaltimento dei reflui e nella gestione degli aspetti ambientali ad essi connessi avvalendosi anche delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione;
  • controlla e gestisce gli argini e le coste, le fasce tampone, le aree riparie dei corsi d’acqua, dei laghi e degli invasi artificiali e invasi fortemente modificati;
  • analizza e interpreta planimetrie, schemi di bacini e di infrastrutture e gli schemi di processo per la regolazione degli assetti impiantistici;
  • diagnostica le eventuali anomalie di funzionamento o guasti utilizzando le appropriate apparecchiature diagnostiche e di misura previste dalle normative di ambito;
  • contribuisce alla corretta manutenzione delle reti idriche e fognarie e assicura il funzionamento degli impianti idrici e la distribuzione della fornitura idrica in conformità alle normative vigenti;
  • cura la manutenzione delle reti e gli impianti di adduzione e di distribuzione al fine di ridurre le perdite attraverso la manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • gestisce e coordina lo smaltimento dei materiali, anche organici, e le relative attrezzature;
  • gestisce una zona umida artificiale per il trattamento di acque reflue per piccoli agglomerati urbani;
  • gestisce interventi tecnologici ed impiantistici per la produzione di acqua potabile, industriale, per il trattamento delle acque di scarico, degli effluenti gassosi, dei rifiuti solidi, dei fanghi e dei siti contaminati.

ATTIVITÀ E SETTORI ECONOMICI DI RIFERIMENTO

  • raccolta, trattamento e fornitura di acqua;
  • gestione delle reti fognarie;
  • attività di risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti;
  • servizi di public utilities.

    Quadro orario

Struttura responsabile dell'indirizzo di studio